Invitalia: voucher per l’internazionalizzazione delle micro e piccole imprese

Il voucher per l’internazionalizzazione delle MPI che puntano ai mercati esteri

26/02/2021

Obiettivi del bando

Il voucher per l’internazionalizzazione è rivolto alle micro e piccole imprese (MPI) che vogliono espandersi o consolidarsi sui mercati esteri.

Finanzia l’acquisizione di prestazioni consulenziali, manageriali, finalizzate a sostenere:

  • Analisi e ricerche su mercati esteri, tramite attività di analisi e valutazione delle potenzialità commerciali dell’impresa cliente, volta al posizionamento commerciale sui mercati esteri;
  • Individuazioni e acquisizioni nuovi clienti, costituzione di joint venture o accordi di collaborazione, in grado di facilitare l’ingresso nei mercati esteri.
  • Assistenza contrattualistica per l’internazionalizzazione.
  • Assistenza, supporto e affiancamento delle imprese, per consentire una più ampia presenza di prodotti italiani nelle piattaforme di e-commerce internazionali.
  • Integrazione dei canali di marketing online, tramite campagne su social network, pubblicità su motori di ricerca, e-mail marketing, al fine di accrescere la visibilità del brand aziendale all’estero.
  • Gestione dei flussi logistici evoluta e verificabile attraverso l’utilizzo di sistemi informatici, che garantiscano la gestione delle attività di approvvigionamento di materiali, programmazione e spedizione del prodotto.
Chi può partecipare?

I destinatari del voucher per l’internazionalizzazione sono:

  • Micro e piccole imprese (MPI);
  • Reti di almeno due MPI,

in possesso dei seguenti requisiti:

    1. Costituzione in forma societaria;
    2. Sede legale sul territorio italiano;
    3. Iscritte al Registro delle Imprese
    4. Operanti nel settore Manifatturiero, codice ATECO primario: C
    5. Iscritte all’INPS o INAIL con posizione contributiva regolare;
    6. Non sono sottoposte a procedura concorsuale e non si trovano in stato di fallimento, di liquidazione, di amministrazione controllata etc.
    7. Non abbiano beneficiato di importo complessivo di aiuti de minimis superiore a quanto stabilito dall’Avviso.
Contributi concedibili

I contributi sono concessi nell’ambito del regolamento de minimis:

  • 20.000 euro alle micro e piccole imprese a fronte di un contratto di consulenza non inferiore, al netto dell’IVA, a 30.000 euro;
  • 40.000 euro alle reti di MPI a fronte di un contratto di consulenza di importo non inferiore, al netto dell’IVA, a 60.000 euro.

È possibile ricevere un contributo aggiuntivo di euro 10.000 se si raggiungono i seguenti risultati sui volumi di vendita all’estero:

  • Incremento di almeno il 15% del volume di affari verso i paesi esteri, registrato nell’esercizio 2022, rispetto al volume registrato nel 2021;
  • Incidenza – nell’esercizio 2022 – almeno pari a l6% del volume d’affari derivante da operazioni verso paesi esteri sul totale del volume d’affari.
Spese ammissibili

Il voucher finanzia le spese sostenute per usufruire di consulenze da parte di Temporary Export Manager (TEM) con competenze digitali, inseriti temporaneamente in azienda e iscritti nell’apposito elenco del Ministero degli Esteri.

Le prestazioni devono avvenire nell’ambito di un contratto di consulenza manageriale della durata di 12 mesi per le micro e piccole imprese e della durata di 24 mesi per le reti.

Modalità di presentazione della domanda

Sarà possibile presentare la domanda esclusivamente tramite procedura informatica, su piattaforma web. Prima di redigere ed inviare la domanda è necessario:

  • Registrarsi tramite SPID
  • Dotarsi di firma digitale
  • Disporre di indirizzo PEC valido e attivo

Sono previste due finestre temporali:

  1. Dalle ore 10.00 del 9 marzo 2021 alle ore 17.00 del 22 marzo 2021: compilazione della domanda firmata digitalmente e caricamento a sistema. Successivamente verrà rilasciato un identificativo di domanda e un codice di predisposizione della domanda.
  2. Dalle ore 10.00 del 25 marzo 2021 alle ore 17.00 del 15 aprile 2021, con esclusione di giorni prefestivi e festivi: presentazione della domanda, indicando l’identificativo di domanda ed il codice di predisposizione della domanda, ricevuti nella fase precedente.

Vorresti cogliere l’opportunità di finanziamento ma non sai come fare?

Se hai bisogno di supporto nella presentazione delle domande e gestione documentale contattaci! La prima consulenza sui requisiti minimi di partecipazione è GRATIS E SENZA IMPEGNO.

Prenota una consulenza gratuita

oppure

Contattaci ora!

Puoi consultare qui la Pagina del bando

2021-04-20T14:51:18+01:00